Abuso Edilizio ...non previsto dalla legge come reato
PDF Stampa E-mail
Visualizza il profilo di Fabrizio Lazzaro su LinkedIn

 

Il Tribunale Penale di Civitavecchia, con sentenza 744 dello scorso 08 aprile 2013 ha assolto dal reato di abuso edilizio una giovane coppia che aveva parzialmente chiuso una preesistente tettoia in legno ampliando, di fatto, la propria abitazione.


L'assoluzione è stata pronunziata perchè "il fatto non è previsto dalla legge come reato" accogliendo così la linea proposta dal difensore: il Comune, infatti, aveva concesso una sanatoria postuma ai sensi dell'art. 37 della legge 280/2001 così implicitamente ammettendo che l'intervento urbanistico era fin dall'inizio sottoposto a DIA e non già a concessione edilizia, con la conseguenza che il tipo di intervento edilizio non rileva sotto l'aspetto penalistico.
Una importante affermazione che legittima l'operato dei due imputati e soddisfa lo sforzo difensivo.
Avv. Fabrizio Lazzaro

 

 
AREA RISERVATA